Congiuntivite neonatale: cause e rimedi.


Congiuntivite neonatale: cause e rimedi.

Congiuntivite neonatale: è  frequente e svanisce con qualche accorgimento o nel peggiore dei casi seguendo le indicazioni del pediatra.

Alla nascita, a tutti i bambini, vengono instillate negli occhi delle gocce di una soluzione antisettica, per la prevenzione della congiuntivite neonatale.

Tuttavia, questo disturbo, può presentarsi qualche giorno dopo la nascita. Niente allarmismi, è molto comune e può colpire uno o entrambi gli occhi del neonato.

Come riconoscerlo?

È una secrezione oculare, che ostacola la completa apertura della palpebra. Spesso in questi casi, si può notare che l'occhio è arrossato.

Da cosa dipende?

Spesso è semplicemente una occlusione del dotto lacrimale o una congestione della mucosa nasale. Questo ostacola il normale deflusso delle lacrime, verso le fosse nasali, con conseguente infiammazione e produzione della secrezione. Un evento, che sopratutto nei primi giorni di vita (o comunque entro i primissimi mesi), è naturale e non deve preoccupare.

Cosa fare?

Una volta ripulita la secrezione con la detersione della parte interessata, il condotto può essere sbloccato con un lieve massaggio. Basta compiere delicatamente con il polpastrello un movimento, al contempo, rotatorio e dall’alto verso il basso, tra l’angolo dell’occhio e la radice del naso. Questa operazione, che può essere ripetuta più volte al giorno, dovrebbe dare i suoi effetti, sbloccando quindi il condotto, entro qualche ora (12-24).

Se trascorse alcune ore (12-24), la condizione di arrossamento e secrezione dell'occhio (o degli occhi) persiste, sarà necessario consultare il pediatra di fiducia. Questo, sopratutto se si dovessero presentare sintomi aggiuntivi, come per esempio l'innalzamento della temperatura corporea.

Inoltre..

La congiuntivite neonatale, potrebbe ripresentarsi nel corso dei primi mesi, ma dovrebbe scomparire con la crescita del bambino e con lo sviluppo della parte centrale del volto.

Nel neonato può presentarsi a qualunque ora, nel bambino più grande, compare per lo più al suo risveglio al mattino.

 

(Fonte Ministero della Salute)

C'è 1 comment

Add yours