Allattamento: ecco cosa serve


Allattamento: ecco cosa serve

L’allattamento è uno dei momenti più emozionanti per le neomamme. Non solo perchè è il modo per nutrire i loro cuccioli, quanto per il legame intimo che si crea fra la mamma e il suo bambino. Iniziare l’allattamento significa iniziare ad instaurare un rapporto intimo, un gesto di puro amore che lascia ricordi indelebili nella memoria delle donne. E se è vero che allattare è una delle cose più naturali del mondo, è altrettanto vero che per le future mamme avere una piccola “guida per l’uso” può mettere al riparo da dubbi e incertezze.

Ecco quindi una piccola guida dedicata all’allattamento per capire cosa serve: niente di sofisticato, solo qualche piccola dritta per godersi al meglio questo splendido momento.

  • REGGISENO PER ALLATTAMENTO: accantonate, almeno per qualche tempo, pizzi e merletti. Per i mesi in cui allattano le mamme hanno bisogno di reggiseni molto comodi: i modelli ideali per questa fase non hanno nè ganci nè cuciture fastidiose ma, realizzati con materiali sottili e naturali, sostengono il seno senza contrarlo. Allo stesso tempo, hanno aperture delle coppe comodissime per l’allattamento. Quando vi dovrete svegliare di notte per allattare il vostro cucciolo non sarete infastidite se il vostro reggiseno non è da passerella: anzi, ringrazierete chi ha inventato i reggiseni adatti all’allattamento!
  • CUSCINO DA ALLATTAMENTO: le prime poppate saranno probabilmente lunghe e servirà un pò di rodaggio. Se è bene ricordare che nessuno nasce esperto, è utile sapere che un buon cuscino da allattamento può rivelarsi un prezioso alleato. Questi cuscini sono studiati ad hoc per ridurre la tensione muscolare nelle braccia, nelle spalle e nel collo della mamma, pur mantenendo una posizione eretta: la forma circolare del cuscino permette al bimbo di succhiare in posizione ottimale, senza esercitare troppa pressione sul corpo della mamma.
  • PARACAPEZZOLI: per molte donne suoneranno come una novità, uno strumento completamente sconosciuto. Eppure i paracapezzoli si sono rivelati dei grandi alleati per le mamme che allattano: si tratta di piccole coppette che si applicano sui capezzoli, sotto il reggiseno, fra una poppata e l’altra. A cosa servono i paracapezzoli? A evitare le tipiche lesioni da allattamento, soprattutto le ragadi, che possono trasformare il momento della poppata in un momento doloroso per la mamma. I paracapezzoli, specialmente quelli in argento, hanno proprietà antisettiche e antibatteriche: evitano pertanto infezioni, tenendo il capezzolo lontano dai batteri. E poi si adattano sotto qualsiasi vestito…
  • IL POSTO GIUSTO PER L’ALLATTAMENTO: sarà che i film ci hanno proposto, da sempre, immagini tenerissime di mamme che allattano i loro bimbi su romantiche sedie a dondolo. Però, al di là delle smancerie hollywoodiane, è davvero importante trovare una sedia o una poltrona adatta all’allattamento. Non solo per questioni ergonomiche. Anche per trovare un piccolo spazio in cui mamma e bambino possono ritagliarsi un angolo di intimità da vivere, serenamente e comodamente, insieme.
  • IL TIRALATTE: se siete ancora in dolce attesa vi sembrerà un pò prematuro. Ma per le mamme che dovranno tornare al lavoro o che saranno impossibilitate, anche solo in pochi casi, ad allattare il proprio bimbo, il tiralatte è uno strumento prezioso. Manuali o elettrici che siano, i tiralatte consentono alla mamma di estrarre il latte in anticipo e conservarlo in frigorifero fino al momento del pasto. Una bella comodità per qualche donna, un alleato indispensabile per altre.
  • PAZIENZA, SACRIFICIO E AMORE: questi non si comprano, nè ci sono istruzioni per l’uso. Ma, abbinati agli oggetti elencati sopra, sono decisamente i tre ingredienti chiave per fare dell’allattamento un momento magico.