La vista dei neonati: un po’ di domande (tutte lecite)


La vista dei neonati: un po’ di domande (tutte lecite)

Si evolve e si completa in diversi mesi, all’inizio il mondo intorno è tutto un po’ confuso, ma riconosce la luce ed il buio. Forte la curiosità per le facce.

Tra migliaia di interrogativi, che mamme e papà si pongono una volta avuta la conferma della gravidanza, soprattutto quando si tratta del primo figlio e si lanciano nello studio “matto e disperatissimo” per accogliere al meglio il loro piccolo, probabilmente anche tu lo puoi confermare, ci sono le domande: come vedrà il mio bimbo? Vedrà a colori? Vedrà solo delle ombre?

Ecco, recenti studi di importanti Università europee, hanno dimostrato che la distanza entro la quale il neonato (uno o due giorni e fino ad alcune settimane dalla nascita) riesce a vedere le immagini in maniera nitida è di circa 30 centimetri. Oltre questa distanza, tutto appare sfocato, infatti il piccolo non ha ancora la capacità di “messa a fuoco”. Ciò che maggiormente incuriosisce il bimbo sono le facce, soprattutto quelle di mamma e papà. La visione iniziale è in bianco e nero e potrebbe presentarsi temporaneamente qualche episodio di strabismo, dato dal fatto che ancora non controlla i muscoli oculari, quindi è del tutto normale se di tanto in tanto i suoi occhi non si mantengono diritti, ma si incrociano o divergono verso l’esterno in modo più o meno accentuato.

Come si evolve la vista dei neonati?

La vista dei neonati si evolve durante i primi mesi e si completa intorno all’ottavo mese di vita. Il periodo di vista “miope” (quello entro i trenta centimetri), termina dopo poco più di due mesi; dal terzo mese infatti la visione dei due occhi si integra e si fonde in una sola immagine ed il piccolo inizia ad avere la percezione corretta anche dei contorni (fino almeno a circa una decina di metri) e dei contrasti. Dopo altre quattro settimane (circa quarto mese quindi), arriva la vista dei colori (il rosso, il verde e il blu), che lo incuriosiranno incredibilmente. Nelle settimane successive (fino al suo primo anno di età), via via la sua vista si completerà con la percezione della profondità e di vari dettagli preziosi, come le espressioni del viso di mamma e papà, che..inizierà ad imitare! Infine, si completerà la visione tridimensionale e contorni e colori appariranno chiari e definiti.

.