16 marzo 2016

festa del papà

Festa del papà: in Italia si festeggia il 19 marzo, la festa è nata all’inizio del ‘900, nel mondo ci sono differenti date per la celebrazione e diversi modi curiosi per festeggiarla, scopriamoli insieme.

Lo sanno tutti, il 19 marzo, in Italia e in tanti altri paesi del mondo (soprattutto quelli cattolici), si festeggia il papà, con la Festa del Papà.

Ma sai quali sono le origini di questa giornata “speciale”?
Come detto, si festeggia il 19 marzo che, manco a dirlo, come Santo del giorno (che trovi su diversi calendari, non solo quello di frate Indovino) ha San Giuseppe – “sposo di Maria” – e (soprattutto) padre putativo di Gesù; inoltre come da tradizione popolare considerato come papà e marito devoto per eccellenza, per questo designato come protettore di orfani, poveri e ragazze nubili, senza scordare che, poiché fu falegname è anche il patrono dei falegnami; insomma, mica un Santo qualsiasi eh. I due festeggiamenti si intrecciano e si fondono in diversi riti e celebrazioni varie.
Ma torniamo alla Festa del Papà.

Dagli “almanacchi”, pare che l’inizio di questa ricorrenza, sia da sistemare temporalmente agli inizi del 1900 e geograficamente negli Stati Uniti, dove una donna in seguito ad un sermone particolarmente avvincente ebbe la spinta a dedicare una giornata speciale al suo papà e da li in poi quest’usanza (quasi come l’influenza) si diffuse pian piano in altre parti del mondo..senza bisogno di sermoni!
Dobbiamo quindi alla Signora Smart (si, come l’auto), l’origine di questa particolare festa. All’inizio questa giornata speciale veniva celebrata a Giugno, pare il 19, in corrispondenza del compleanno del Signor Smart (padre della fondatrice della festa), in Italia, fu spostata a marzo, associandola, come detto al giorno di San Giuseppe, per le motivazioni di cui abbiamo detto.

Che si fa per la festa?
Per la Festa del Papà, (come già per la festa della Mamma), è classico celebrare il papà con tante (dolci) attenzioni, lettere, disegni, lavoretti (soprattutto i bimbi che già frequentano la scuola), coccole varie in particolare dai bimbi più piccoli. Non mancano ovviamente i dolci speciali, che variano da città a città, ideati per l’occasione, tutti in genere a base di creme o marmellate, simili a bignè come la famosa zeppola di San Giuseppe di origine napoletana o la Raviola (diffusa nel Nord del nostro paese).
In sintesi, si cerca di addolcire più che mai la giornata del proprio papà.

Come promesso nel titolo arriviamo alle curiosità.
La festa del papà arriva alla vigilia dell’equinozio di primavera e coincide anche con la festa di fine inverno.  Diversi e (molto) pittoreschi sono riti propiziatori: da chi brucia l’incolto sui campi da lavorare per l’arrivo imminente della primavera, agli straordinari falò che si accendono nelle piazze da superare con un balzo, mentre la folla intona dei canti in onore del santo.

Non in tutti i paesi la festa del Papà ha lo stesso significato:
– in Thailandia coincide con il giorno del compleanno del Re, intendendolo come padre del popolo;
– in Russia è celebrata come la festa dei difensori della patria;
– in Danimarca coincide con la Giornata della Costituzione;

Non in tutto il mondo la stessa data. Al blocco dei paesi cattolici dove i papà vengono festeggiati il 19 marzo, si contrappone una folta schiera di paesi dove i papà vengono festeggiati la terza domenica di giugno  (USA, Regno Unito, Canada, Sudafrica, Irlanda, India ed altri ancora)

Fanno poi eccezione Australia  e Nuova Zelanda la prima domenica di Settembre, Brasile ad Agosto.

Tante date diverse e tanti modi particolari, ma con un unico intento:  festeggiare i papà nel mondo.

Conoscevi già l’origine della festa del papà? Prepari qualche dolce o altro manicaretto per festeggiare?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi