Quando nasce un bambino -prima parte-


Quando nasce un bambino -prima parte-

L'arrivo a casa, l'inizio di un nuovo mondo, ecco come accoglierlo al meglio


Quando si aspetta un bambino ed alla nascita, com'è ovvio che sia, c'è sempre tanta gioia ed euforia. Mille cose a cui pensare, mille da sbrigare e preparare. Come per esempio preparare la casa per il suo arrivo, per accoglierlo al meglio! Quindi tutto l'occorrente per la sua vita casalinga, l'abbigliamento giusto, la temperatura più consona, gestire eventuali rapporti con fratelli/sorelle e quello con eventuali animali domestici.

In recenti post, è stato già affrontato il "nodo" della scelta del nome per il bambino, e di quali siano le regole per la scelta del nome. Ma una volta nato e scelto il nome del bimbo, si arriva a casa e deve essere tutto pronto, per l'inizio di una nuova meravigliosa fase della (nuova) vita. Per il bimbo sarà l'inizio di un nuovo mondo: la sua famiglia.

Cosa dicono gli esperti

Specialisti e pediatri ci dicono che i primi anni di vita sono i più importanti, sono quelli che costruiranno la base, la struttura fisica e psichica della persona adulta. In questa importante fase di imprinting, sarà maggiormente importante, la qualità del primo anno di vita del bimbo!

la base su cui costruire al meglio

Sono diversi i fattori da tenere presenti.

Tutti gli accessori dedicati al bimbo devono essere omologati e certificati; quindi navetta, passeggino, seggiolini auto, culla, letto, bagnetto devono rispettare le normative vigenti in materia di sicurezza e protezione.

L'abbigliamento, dovrà essere scelto con cura, evita di imbottire/imbacuccare il bimbo d'inverno, spesso ci si convince che più è coperto, più sarà protetto ed al riparo da raffreddori o malanni, ma di fatto non è così! Ricordiamo che i bambini soffrono particolarmente il caldo; così d'estate, sarà preferibile evitare indumenti troppo stretti/aderenti e le fibre sintetiche. Meglio scegliere indumenti in cotone o lino. Gli indumenti del bimbo vanno sempre lavati a parte e con sapone neutro.

La temperatura della casa. Nell'ambiente dove si trova il bimbo, la temperatura deve essere compresa tra i 18° ed i 20°. I neonati infatti non sono in grado di regolare la propria temperatura, ma "prendono" la temperatura del luogo in cui stanno. Ecco perché mentre sono a letto, è importante non coprirli troppo; la loro temperatura potrebbe salire (rialzo termico) anche oltre i 37° dando magari l'impressione che possa avere la febbre, ma si riporta la temperatura a valori "normali" scoprendo il bimbo. Sempre per quanto riguarda gli ambienti, è bene far circolare sempre l'aria e prestare attenzione anche a additivi o sostanze disperse nell'aria che potrebbero irritare le vie respiratorie del bimbo (spray per la pulizia, detergenti, profumi cosmetici e non).

Il rapporto con fratelli e sorelle

L'arrivo del neonato, nel caso non sia il primogenito, comporta anche la gestione del rapporto con fratelli o sorelle maggiori. Sarà bene dedicare tanto amore alla sorellina o fratellino del nuovo arrivato, cercando di mantenere il più possibile invariate le loro abitudini quotidiane. Lasciate che, per quanto possibile, stiano quanto desiderano accanto al neonato, ovviamente sempre con la vostra presenza.

Il rapporto con animali domestici

Nell'eventualità che nella vostra casa ci sia un animale domestico, sarà bene che sia lavato e vaccinato per poter stare in sicurezza a contatto col vostro bimbo. Anche in questo caso, non trascurate troppo l'amico gatto (o cane), fategli "vivere" il neonato e sarà una risorsa importante per la crescita del bambino. Spesso gli animali domestici, si rivelano anche dei grandi compagni di giochi e migliorano la vita dei bimbi..oltre che degli adulti.

In casa

Più genericamente, in casa, attenzione ad accessori, complementi d'arredo che non nell'immediato, ma nel giro di qualche mese, nella fase "esplorativa", potrebbero risultare causa di spiacevoli inconvenienti, ecco alcune dritte.  A questo proposito, sarà bene anche verificare che non siano a portata di mano/bocca alcuni tipi di piante che risultino velenose/pericolose per il bimbo, in versione Cristoforo Colombo.

(Fonte Ministero della Salute)

C'è 1 comment

Add yours